Cane colpito per oltre 110 km e lasciato per morto, ma un veterano di guerra iracheno si fermò

0
116
Cane colpito per oltre 110 km e lasciato per morto, ma un veterano di guerra iracheno si fermò

Quando il veterano della guerra in Iraq Aaron Schneider ha guidato un cane ferito sulla strada, sapeva che doveva fermare il suo veicolo e aiutare.

Grazie alla sua decisione – che altri potrebbero non aver preso – una vita è stato salvato. In più, un cane fortunato avrà ora una seconda possibilità.

Aaron un giorno stava guidando quando vide un cane che era stato ovviamente colpito da un'altra macchina . Senza pensarci due volte, il veterano si è fermato, ha attraversato tre corsie di traffico ed è venuto in aiuto dell'animale. È una fortuna che l'abbia fatto; il cane era stato investito da un'auto che percorreva 110 km ed era stato dato per morto.

Dopo aver portato il cane sul ciglio della strada, dove non c'era più rischiando di essere ulteriormente ferito dal traffico, Aaron ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria.

Lì, ha aspettato tre ore stupefacenti sotto la pioggia. Quando ha capito che non poteva più aspettare, Aaron ha fatto una barella per il cucciolo e lo ha caricato sul retro del camion di un amico.

“Il mio addestramento al combattimento è iniziato e sono grato di essere stato in grado di usarlo per aiutarlo”, ha spiegato Aaron. “Dopo aver prestato servizio in Iraq, vedi molte perdite, che è uno dei motivi per cui ero determinato a vederlo fare.”

Le scansioni successive hanno mostrato che il cucciolo, di nome Buster, aveva subito le costole rotte , una trachea strappata ed emorragia interna. Fortunatamente, si sarebbe ripreso completamente, grazie in gran parte alle azioni eroiche di Aaron.

Non solo, ma Aaron ha continuato ad adottare Buster una volta completata la sua guarigione, il che significa che il cane lo farà ora goditi la vita di amore e cura che merita veramente.

Aaron è un'ispirazione e sono sicuro che Buster avrà la vita perfetta in la tua cura.

fonte:naturework.org

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here