L'elefante abbandonato dal branco per malattia incontra il cane che cambia tutto

0
368
L'elefante abbandonato dal branco per malattia incontra il cane che cambia tutto

Conosciuti per i loro grandi cervelli e la memoria impeccabile, gli elefanti sono una delle famiglie più intelligenti del regno animale.

Oltre al loro alto QI, le madri elefante sono famose per essere incredibilmente empatiche. Di conseguenza, è altamente improbabile che le madri dei neonati abbandonino i loro piccoli in natura, a meno che il bambino non abbia una sorta di condizione altamente fatale o le esigenze ambientali del gruppo non possano essere soddisfatte, scrive animalchannel.

Dopo essere stata respinta dalla sua mandria per una malattia cronica, la piccola Ellie ha avuto possibilità di sopravvivenza incredibilmente scarse.

Fortunatamente, Ellie è stata portata all'orfanotrofio di Thula Thula Rhino nel Zululand, Sud Africa.
Il santuario ha esperienza nella cura di una varietà di animali tra cui leopardi, giraffe, ippopotami ed elefanti, solo per citarne alcuni.

Come suggerisce il nome, questo Il santuario della fauna selvatica si rivolge principalmente ai piccoli di rinoceronte bisognosi di riabilitazione, ma fortunatamente per Ellie, questo santuario è stato in grado di dargli cure e attenzioni indivise.

Sebbene non fosse un rinoceronte salvato dal bracconaggio, Ellie aveva un mondo -assistenza di classe tra i suoi omologhi rinoceronti.

L'orfanotrofio della fauna selvatica si impegna a soddisfare i bisogni di tutti gli animali che t passare attraverso le sue porte. Anche se si concentrano sui rinoceronti orfani, il santuario non respingerebbe mai un animale bisognoso. Il loro obiettivo è aiutare quanti più animali possibile.

All'arrivo all'orfanotrofio, i membri dello staff si sono subito resi conto che Ellie aveva sofferto di un'ernia ombelicale .

Sfortunatamente, l'area compromessa si era già infettata e si era diffusa nel suo flusso sanguigno. A peggiorare le cose, il giovane elefante ha sviluppato un'allergia al latte. L'orfanotrofio ha provato a spedire diversi prodotti lattiero-caseari da diversi paesi, ma niente avrebbe funzionato per la povera Ellie.

Ma non si sono arresi! Lo staff iniziò a preparare una bevanda simile al latte per l'elefantino!

Usando riso ben cotto con l'aggiunta di proteine e minerali, Ellie iniziò lentamente a reintegrare i nutrienti necessari. Lentamente ma inesorabilmente il giovane elefante si riprese un po' della sua forza ed energia.

Dopo diversi tentativi falliti di riunire Ellie con la sua mandria, l'orfanotrofio divenne la sua dimora permanente.

Gli elefanti sono animali altamente sociali che prosperano in un ambiente di gruppo . La piccola Ellie iniziò ad affrontare problemi psicologici senza una costante interazione da parte dei suoi compagni elefanti. Gli elefanti sono una specie che difficilmente sopravviverà senza le necessarie interazioni con altri della loro specie.

Sebbene potessero fornire cure mediche, il personale del santuario non sapeva come aiutare la povera Ellie con i suoi bisogni sociali.

Sebbene gli mancasse il supporto di un branco di elefanti, Ellie è stata una compagna improbabile al santuario.

Sono quasi il duo di animali più carino che abbiamo mai visto.

Ellie fece amicizia con una delle ultime aggiunte all'orfanotrofio, Duma, un cane guida in pensione.

Dall'arrivo di Duma al santuario, i due divennero amici immediati. Spesso possono essere trovati a giocare nel loro posto preferito: il mucchio di sabbia. Oltre a godersi semplicemente la compagnia dell'altro, al duo piace correre e giocare insieme al riporto.

Quasi istantaneamente, lo spirito di Ellie si è riacceso. Era di nuovo allegro. Sebbene non sia il branco di elefanti di cui aveva bisogno, lo staff spera che la nuova amicizia sia sufficiente a mantenere Ellie di buon umore.

Per vedere la storia completa di Ellie e Duma, assicurati di fare clic sul video player qui sotto!

Starai sicuramente sorridendo in men che non si dica!

Condividilo con i tuoi amici e la tua famiglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here